Dieci cose da tenere a mente per il 2013, giornalisti.

1. Puntare tutto sulla qualità;
2. Gli editori hanno bisogno di data journalists (il solo fatto che non mi viene una traduzione italiana fa pensare);
3. Sarà sempre più fondamentale darsi un tono. In tutti i sensi;
4.  Il futuro è real-time, in tempo reale;
5. I giornalisti sono ‘curatori’ della notizia;
6. La profondità è da preferire alla estensione;
7. Ogni inesattezza sarà messa alla pubblica gogna;
8. Non sottovalutare la user experience;
9. Il giornalismo online è mobile. Fatevene una ragione;
10. E’ essenziale abbracciare il cambiamento, e rischiare.

Qui l’articolo originale.
Si, sono tornato al lavoro. Dannazione.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *